dipendenza dolore

La prima volta che ho sentito questa espressione ho pensato che fosse un tema che riguardasse solo poche persone, i così detti masochisti che amano farsi maltrattare.

Più avanti nei miei studi ho ritrovato questa espressione durante una Costellazione di Hellinger dove mentre interrompeva la pratica con la paziente ha spiegato perchè il movimento non riusciva a progredire. Rivolgendosi alla sua paziente e al pubblico ha specificato come a volte provare dolore sia per noi più “comodo” che prendere decisioni e cambiare, lasciare il dolore vuol dire anche interrompere delle relazioni/abitudini familiari.

Lo stesso JoeDispenza spiega molto bene come per il nostro cervello le emozioni siano solo sostanze biochimiche a cui il corpo è diventato dipendente, per cui quando smettiamo per troppo tempo di provare un emozione il corpo comincia a richiederla chiamando in causa anche l’amigdala finche una scarica di pensieri negativi (direi tutti non indagati) entrano in azione in noi procurandoci l’emozione. Poi dopo il picco…ecco il crollo, quasi rilassante e conosciuto.

Come agire quindi di fronte a questa forza emotiva contraria al nostro cambiamento, a questo piacere per il dolore . L’altro giorno una mia amica l’ha definito “compagno di viaggio che non ci lascia soli” , capite vero cosa significa??

Ecco i tre rimedi infallibili AIE : AUTOSSERVAZIONE – INDAGINE PENSIERI – EFT

Vi lascio qualche frase che può essere di sicuro aiuto:

1)Anche se sono identificata con il dolore mi amo e mi accetto completamente e profondamente

2)Anche se sono dipendente dal dolore mi amo e mi accetto completamente e profondamente

3)Anche se stando bene tradisco ……….lasciandolo solo nella sofferenza mi amo e mi accetto completamente e profondamente

4)Anche se nella mia famiglia siamo sempre stati tutti ……………..(depressi,malinconici, tristi, arrabbiati, soli, poveri, etc) mi amo e mi accetto completamente e profondamente

5)Anche se è tutta la vita che sono …………..e non cambierò proprio ora mi amo e mi accetto completamente e profondamente

6)Anche se io sono (triste, malinconico, arrabbiato,invidioso, geloso) di natura mi amo e mi accetto completamente e profondamente

7)Anche se il dolore è troppo radicato in me e non posso liberarmene mi amo e mi accetto completamente e profondamente

8)Anche se in questa situazione chiunque proverebbe dolore mi amo e mi accetto completamente e profondamente

9)Anche se è impossibile per me liberarmi di questo peso mi amo e mi accetto completamente e profondamente

10)Anche se finchè non cambiano le cose io non posso stare meglio mi perdono e i amo

11)Anche se finchè……………..non cambia con me io non posso stare meglio mi amo e mi accetto completamente e profondamente

12)Anche se è colpa di……………..che mi ha fatto ……………se sto soffrendo mi amo e mi accetto completamente e profondamente

13)………………mi ha fatto troppo male e non posso dimenticarlo mi amo e mi accetto completamente e profondamente

14)Come posso perdonarmi di aver fatto……………mi amo e mi accetto completamente e profondamente

15)Dolore doloredolore con cui sono identificata……spezzo l’accordo e rimando questa emozione al giusto posto luogo tempo a cui appartiene

16)Anche se è il mio dolore e nessuno può capire cosa provo mi amo e mi accetto completamente e profondamente

17)Lascio andare tutto il dolore, più inspiro più sono libera più espiro più lo lascio uscire.

Buona pratica.

Monica

917 498 814316         71974131981       216498517   74931721978   694217319848       69871489851       316714518971       498712318491